Dismenorrea: cos’è?

0
406
dismenorrea

Cos’è la dismenorrea ?

La dismenorrea è una sindrome caratterizzata da dolore pelvico o in corrispondenza regione lombare che può irradiarsi o meno alle cosce e che coincide con la mestruazione.

Distinguiamo:

  • la dismenorrea primaria, quando il dolore si manifesta in assenza di evidente patologia uterina ed annessiale;
  • la dismenorrea secondaria quando il dolore è legato a lesioni organiche genitali come ad esempio in presenza di endometriosi.

Quali sono le cause di dismenorrea?

La causa della dismenorrea, in Medicina Tradizionale Cinese, è sempre un’ostacolata circolazione del Qi (energia) e dello Xuè (sangue) a livello dell’utero e dei meridiani straordinari che interessano il bacino.

L’ostacolo alla circolazione di Qi e di Xuè nel piccolo bacino può avere diverse origini, che si identificano in sindromi da eccesso o da deficit.

Le sindromi da eccesso sono prevalentemente correlate alle conseguenze della Stasi di Qi di fegato che si complica nel ristagno e nella coagulazione del sangue mestruale (Stasi di Xuè).

Le cause della Stasi di Qi di fegato sono da ricercare soprattutto nei fattori come lo stress, la frustrazione e la rabbia che sovraccaricano il fegato il quale non riesce più a dinamizzare l’energia ed il sangue.

Altra causa della dismenorrea da eccesso è la presenza di freddo-umidità per cui si creano dei blocchi e dei ristagni del Qi e che si manifestano come tensione e gonfiore.

La dismenorrea da deficit vede una condizione, perlopiù costituzionale, con deficit di energia e sangue per cui la loro libera circolazione non viene ostacolata da un ristagno dell’energia e sangue o dal freddo-umidità ma dal fatto che la loro riserva è scarsa.

La causa principale della dismenorrea è data dalla stasi di Qi di fegato che manifestandosi anche lungo l’intero percorso dei meridiani del Fegato e della Vescicola biliare (suo viscere correlato), dà un complesso di sintomi che chiamiamo sindrome premestruale:

cefalea muscolo tensiva
oppressione e tensione toracica che si esprime come tensione mammaria
tensione e dolore addominale

Alterazioni legate all’energia psichica Hun (connessa al fegato):

tensione
irritabilità
sbalzi umorali e depressione

I sintomi peggiorano con la palpazione profonda perché questa comprime ancor più il Qi e migliorano invece con il massaggio moderato che disperde l’accumulo di energia.

I dolori durano generalmente i primi due giorni ma possono interessare la prima metà del flusso. Possono essere “perforanti” con irradiazione dorsale (in corrispondenza dei punti della schiena del Fegato e del Sangue), oppure lombare (per il coinvolgimento del Chong Mai).

L’irradiazione inguino-crurale è invece dovuta all’anastomosi del meridiano del fegato con quello di milza e di stomaco.

Anche questa sintomatologia peggiora con la pressione e migliora con un leggero massaggio.

Come si cura la dismenorrea?

L’agopuntura è la terapia d’elezione per la dismenorrea dovuta alla Stasi di Qi e Xue.

Attraverso l’infissione e la manipolazione di aghi sterili monouso lungo il percorso dei meridiani energetici si può avere, infatti, fin dalla prima seduta la riduzione dei sintomi dolorosi.

Si consigliano comunque inizialmente 6-7 sedute ravvicinate, per arrivare, poi, a una seduta mensile per mantenere il risultato raggiunto.

Il medico agopuntore può decidere di proseguire il trattamento con la fitoterapia, erbe cinesi sotto forma di estratto secco.

Rivolgiti a Fisiodot per fissare un appuntamento 071/2412702.

dismenorrea