Cervicalgia e soluzioni

0
115
cervicalgia

Secondo un recente studio è emerso che la cervicalgia è comunemente diffusa in tutto il mondo, si stima infatti che due terzi della popolazione mondiale ne abbiano sofferto almeno una volta nella vita.

Si tratta di un disturbo muscolo-scheletrico che viene percepito a livello degli elementi che costituiscono il tratto cervicale della colonna vertebrale.

Vi sono due forme, una acuta ed una cronica, che hanno cause e modalità di intervento completamente diverse.

Generalmente la cervicalgia è causata da una postura non corretta, soprattutto in quei soggetti che sostengono diverse ore della giornata stando seduti davanti ad un pc o guidando.

Se hai sviluppato la cervicalgia ti consigliamo di rivolgerti al nostro studio che a seguito di un’attenta analisi della situazione generale saprà agire al meglio centrando la causa e migliorando la qualità della tua vita.

Esistono diverse opzioni di trattamento.

Partiamo col dire che difficilmente si renderà necessario un intervento chirurgico e solitamente un’operazione è solo l’ultima spiaggia dopo aver provato prima numerosi trattamenti.

La maggior parte dei casi di dolore al collo, infatti può essere trattata semplicemente alleviando la pressione del collo e lo spasmo muscolare.


Riposo

I collari cervicali limitano i movimenti e sostengono la testa rimuovendo dunque il carico dal collo, un effetto simile è dato dallo sdraiarsi.

In prima battuta va limitato il movimento del collo cercando inoltre di ridurre il peso, offrendo così un riposo alleato della guarigione e dello sforzo.


Trazione cervicale

La trazione cervicale, che può essere tranquillamente eseguita anche a casa, consiste nel tirare delicatamente la testa, allungando i muscoli del collo ed aumentando le dimensioni dei passaggi neurali.


Farmaci

Antinfiammatori, miorilassanti e uso breve di oppioidi possono essere alleati nella terapia per la risoluzione della cervicalgia ma il nostro Studio è orientato alla riduzione, ove possibile, delle terapie farmacologiche.


Iniezioni

In alcuni casi può essere utile sostenere delle iniezioni di trigger point.


Terapia fisica

Le forme passive di terapia fisica come ultrasuoni, massaggi e caldo/freddo possono aiutare ad alleviare il dolore diminuendo la rigidità.

L’esercizio può aiutare poi a rafforzare la zona così da ridurre il rischio di rivivere questa situazione.


Chirurgia

Come abbiamo già indicato nei precedenti punti, è una condizione rara quella che porterà un paziende in chirurgia a causa di una cervicalgia ma, ad ogni modo, si renderà necessario in certi limiti:

  • disfunzione del midollo spinale;
  • dolore lancinante non alleviato con i metodi precedentemente descritti;
  • dolore e/o debolezza prolungati;
  • fratture o ernie che causano la compressione del midollo con conseguente deficit neurologico;
  • stenosi spinale;

Come sempre vi consigliamo di affidarvi ad un professionista che sia in grado di guardare oltre il semplice farmaco che allevia il dolore in maniera temporanea senza però una risoluzione vera e propria.

La Dottoressa Carmela Pipino che da vent’anni si occupa del trattamento del dolore, sia esso articolare, muscolotendineo, neurologico o idiopatico sarà ben lieta di fissare un appuntamento per valutare la miglior soluzione per ogni necessità.

Chiamare il numero 071.2412702 per fissare un appuntamento.

cervicalgia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui